02 70103290
info@greenservice.it
grass-545153_1280

PRATO ORNAMENTALE

I lavori del prato per il mese di Febbraio

6 Feb , 2019  

Febbraio è arrivato e come sempre il mese è cruciale perché il prato non si indebolisca prima dell’arrivo della primavera.

L’importanza dello smaltimento di foglie e detriti sul prato

Una buona regola per iniziare è che foglie e detriti in generale non dovrebbero accumularsi sulla superficie del prato durante l’inverno, in quanto possono soffocare o indebolire l’erba facendola ingiallire. Particolarmente utili in Autunno ma buone anche in queste stagioni ecco 7 semplici regole per una raccolta ottimale

Il  muschio va trattato, se il tempo lo consente, in primo luogo passando energicamente un rastrello e rimuovendo gli scarti. Se avete bisogno di rizollare o seminare zone diradate, prima estirpate eventuali malerbe in modo da  preparare meglio il terreno.

Acquista i prodotti per la cura del prato

Rimuovere la vegetazione morta

Scarificate le aree di prato che si sono infeltrite con un rastrello dentato: in questo modo otterrete la  rimozione della vegetazione morta o in decomposizione alla base del terreno. Quando lo spessore raggiunge i 4/5 mm è necessario rimuoverlo, altrimenti danneggerà il prato e avrà effetti negativi sulla riuscita del taglio, sulla concimazione e sull’irrigazione, favorendo  le  malattie fungine nel  periodo estivo. Ricordate che il rastrello va tirato prima in un senso e poi in modo trasversale.

I primi alleati del prato

Nelle zone a clima più mite i lombrichi possono diventare attivi già entro la fine del mese. Essi sono molto utili nel bilancio naturale di un terreno: infatti, permettono di migliorare l’areazione, riducono il compattamento e aumentano il drenaggio verticale, riducono il feltro e accrescono la  decomposizione dei residui di taglio dell’erba. Per tutte queste ragioni non devono essere considerati come parassiti.

Acquista i prodotti per la cura del prato

Il taglio da effettuare in questo periodo

Per risvegliare il prato dalla seconda metà di febbraio, in attesa della ripresa delle temperature, può essere necessario un taglio, finalizzato a mantenerlo pulito e prevenirne il deterioramento. Ricordate che in questo caso le lame del tagliaerba devono essere impostate 25 mm di altezza, infatti  il prato deve essere solo leggermente accorciato allo scopo di mantenerlo pulito ed impedire che l’erba diventi troppo lunga e disordinata. Il taglio deve essere eseguito nelle ore più calde, quando la  foglia è asciutta.

Eventuali bordi del prato danneggiati possono essere riparati utilizzando una vanga affilata o un attrezzo dedicato a forma di mezza luna. Così facendo, il bordo potrà trasformarsi  rinnovarsi e crescere di nuovo sano.

Scopri la gamma di prodotti per la cura del prato nel nostro e-shop

Print Friendly

La redazione di Greenservice.it By


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *