02 70103290
info@greenservice.it
radish-864830_1280

ORTO IN TERRAZZO

I lavori dell’orto di Febbraio

1 Feb , 2019  

Parola d’ordine: non avere fretta! La saggezza popolare vuole che, per dare soddisfazioni, il mese di febbraio non debba essere particolarmente caldo: “febbraio nevoso estate gioiosa” la dice lunga sull’importanza di un clima tutt’altro che mite. Questo è il periodo nel quale si ricostituiscono le riserve idriche dei campi, per renderli pronti a una rapida e fruttuosa ripresa vegetativa.

Seminare o non seminare

Se il terreno non è più gelato, possiamo iniziare a preparare il letto di semina. Attenzione però, perché seminare ora può comportare il rischio di vedere le giovani piantine rovinate dal gelo o da bruschi abbassamenti di temperatura. Per fortuna nel nostro orto possiamo adottare stratagemmi quali piccoli tunnel o semenzai oppure iniziare a seminare le specie che meglio resistono ai rigori invernali, limitandosi comunque alle aiuole più assolate. Un’altra tecnica consiste nel coprire il letto di semina con un telo di tessuto non tessuto, una soluzione che consente di ridurre il rischio di gelate. In ogni caso, la prudenza è d’obbligo: in questo periodo è bene evitare di seminare tutta l’area disponibile per non ricevere brutte sorprese in caso di andamento stagionale particolarmente avverso. In questo modo, tra l’altro, non occuperemo inutilmente tutta la superficie dell’orto: non solo lasceremo spazio anche ai futuri pomodori e melanzane, ma potremo progressivamente incrementare le semine mano a mano che la stagione volgerà al bello. Grazie a queste semine scalari, godremo di verdure fresche molto più a lungo.

Acquista i prodotti per il terrazzo

Quali ortaggi seminare a febbraio

Gli ortaggi più adatti alla semina nel corso del mese di febbraio sono la valerianella, gli spinaci, i ravanelli, il prezzemolo, i piselli e la lattuga da taglio, ma si possono iniziare a preparare anche le sementi di carote, fave e ceci che sono leggermente più “freddolose”. Ovviamente nelle zone più fredde dell’Italia settentrionale è meglio aspettare ancora un po’, mentre al Sud si può procedere senza particolari timori.

A febbraio è inoltre possibile proseguire con la messa a dimora dell’aglio e azzardare le prime semine di patate, scegliendo tra le varietà molto precoci. Per quanto riguarda queste ultime si consiglia di mettere a dimora tuberi interi, evitando di tagliarli in spicchi. Può sembrare uno spreco di materiale da riproduzione ma è importante per ridurre il rischio di marcescenze nei terreni umidi di fine inverno.

Infine, se non lo si è ancora fatto, occorre mettere ordine tra le piante di fragola, eliminando le foglie gialle, nonché sistemare le aromatiche: a fine mese possiamo rimuovere la vegetazione disseccata di salvia e rosmarino, tagliare a zero timo e maggiorana e seminare l’erba cipollina.

Acquista la selezione di prodotti per il terrazzo nel nostro e-shop

Print Friendly

Luca Masotto By


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *